28 mag 2009

La mia avventura

Io non ho mai scritto qualcosa riguardo alla mia avventura qua, in Italia…
Ma d’ ora in avanti, io mi permetto di scrivere alcune comunicazioni riguardanti la mia avventura e gli avvenimenti che hanno influito direttamente o indirettamente sulla mia vita .
Questa può essere una descrizione di che cosa ho ottenuto, di come sono vissuto , di cosa ho fatto durante questi due anni e di cosa ora intendo fare.


Brevemente, l’ impressione più diretta è quella che attualmente posso soltanto consolarmi per essere vivace e dominare sui problemi.
Ma l’ impressione indiretta è quella che sento da parte degli altri riguardo a me stesso .
Comunque sono una persona come gli altri con una mente , elaborata come alcuni: ho mille idee nella testa che da qualche parte si devono realizzare…
Tuttavia in questo periodo seguo particolarmente la lingua italiana, nonostante la situazione di deterioramento che esiste in questo momento, con tutte le difficoltà quotidiane .
Francamente , in tutto questo periodo in cui io sono stato qui a Milano - nella città della moda , del calcio, della “Lega Nord ” – (vi dico la verità), durante questi due anni della mia vita , io ero così impegnato che il calcio e la moda non ha fatto l’impressione su di me che ha fatto la Lega Nord. Io finora non sono riuscito a visitare delle altre città, non so sinceramente come sono, ma qui le persone sono in modo speciale serene e cordiali.
Finché la politica è sfortunatamente molto complicata, soprattutto per i rifugiati, qualche volta ti confronti con la legge invisibile e pensi che ancora non sei salvo e sei ancora in fuga… E’ una politica vana, che ogni giorno crea distanza tra gli immigrati e la popolazione locale.