11 mar 2011

I Buddha perduti


I Buddha di Bamiyan erano due enormi statue del Buddha scolpite da una setta buddista nelle pareti di roccia della valle di Bamiyan, in Afghanistan, a circa 230 chilometri dalla capitale Kabul e ad un'altezza di circa 2500 metri; una delle due statue, il maschio Salsal, era alto 56 metri e risaliva a 1500 anni fa, la piccola femmina Shamam era alta 53 metri ed aveva 1800 anni.
Bamiyan si trova sul percorso della Via della seta ed è un esempio importante di un territorio culturale che illustra un significante periodo del buddhismo. La via della seta era un itinerario mercantile che univa i mercati della Cina con quelli dell'Asia centrale e meridionale, del Medio Oriente e dell'Europa. Fu la sede di numerosi monasteri buddhisti e un florido centro religioso, filosofico e artistico dal II secolo in poi, fino alla conquista islamica del IX secolo.
Scritta da Nur Mohammad Mutahari .
Visita il suo Blog , per leggere il resto del articolo.

Nessun commento: